La valutazione di appropriatezza relativa alle sottoscrizioni di strumenti finanziari sul portale Walliance, che viene effettuata nell'interesse dell'investitore, rappresenta uno dei meccanismi di protezione degli utenti del Portale previsti dal Regolamento Consob 18592/2013 e successivi aggiornamenti (di seguito, il “Regolamento”), e consiste nel verificare che l’investitore abbia il livello di esperienza e conoscenza necessario per comprendere i rischi che lo strumento finanziario che intende acquistare comporta.

Mediante la valutazione di appropriatezza, il Gestore verifica che l'investimento sia in linea con le caratteristiche di conoscenza ed esperienza dell’Investitore che risultano dalle risposte fornite all’apposito questionario. Le informazioni sono raccolte prima dell’effettuazione dell’investimento. Al fine di pervenire ad una attendibile valutazione delle conoscenze dell’investitore e, quindi, di essere ragionevolmente certi che gli investimenti da questi programmati possano dirsi appropriati, il questionario si supera ottenendo un punteggio pari ad almeno il 70% del punteggio totale.

Se l'esito del questionario risulta positivo le risposte restano valide per 1 anno. Le informazioni fornite costituiscono l’elemento essenziale per la corretta valutazione degli strumenti finanziari offerti sul Portale e dei rischi connessi; pertanto, è nell’interesse dell’Investitore fornire informazioni complete, puntuali, veritiere ed aggiornate, nonché informare tempestivamente il Portale di eventuali variazioni rilevanti. In particolare, il Gestore valuta se l’investimento del cliente del Portale è appropriato, tenuto conto delle risposte fornite alle domande del questionario e del fatto che tutte le operazioni che verranno concluse sul portale sono riferite a investimenti caratterizzati dal più alto grado di rischio di perdita dell’intero capitale investito dall’illiquidità dello strumento finanziario acquistato.

Se l'esito del questionario risulta negativo, all’investitore viene comunicato il risultato insufficiente e gli viene sconsigliato di investire, a causa delle sue conoscenze finanziarie insufficienti. In ogni caso, all'investitore non sarà impedito di procedere con l’investimento. Sarà possibile ripetere il questionario dopo 90 giorni dall'ultima compilazione.

Se il Gestore dispone delle necessarie informazioni può effettuare la valutazione di appropriatezza e avvisare l’investitore nel caso di una eventuale inappropriatezza. In ogni caso, tenuto conto delle avvertenze ricevute dal Gestore, in caso di inappropriatezza dell’operazione, l’Investitore potrà sempre decidere di annullare l'operazione o confermarne la richiesta di esecuzione, anche in caso di incompletezza delle informazioni fornite. Se il Gestore non dispone delle informazioni necessarie avvisa l’Investitore dell'impossibilità di compiere la valutazione di appropriatezza e, quindi, richiede un ulteriore conferma all’Investitore circa la sua volontà di proseguire (completando comunque l’inserimento dell’ordine) o di annullare l’operazione.

Per maggiori approfondimenti riguardo alla valutazione di appropriatezza, clicca qui


Articoli correlati

Hai trovato la risposta?