Walliance Srl, per mezzo del proprio Portale walliance.eu:

  • opera con diligenza, correttezza e trasparenza evitando che gli eventuali conflitti di interesse che dovessero insorgere nello svolgimento dell'attività di gestione del Portale incidano negativamente sugli interessi degli Investitori e degli Offerenti e assicurando la parità di trattamento dei destinatari delle offerte che si trovino in identiche condizioni;
  • rende disponibili agli Investitori, in maniera dettagliata, corretta, chiara, non fuorviante e senza omissioni, tutte le informazioni riguardanti l'Offerta che sono fornite dall'Offerente affinché gli stessi possano ragionevolmente e compiutamente comprendere la natura dell'investimento, il tipo di strumenti finanziari offerti e i rischi ad essi connessi e prendere le decisioni in materia di investimenti in modo consapevole;
  • richiama l'attenzione degli Investitori diversi dagli Investitori professionali o dalle altre categorie di investitori indicate all’articolo 24, comma 2, sull'opportunità che gli investimenti in attività finanziaria ad alto rischio siano adeguatamente rapportati alle proprie disponibilità finanziarie. Walliance non diffonde notizie che siano non coerenti con le informazioni pubblicate sul Portale e si astiene dal formulare raccomandazioni riguardanti gli strumenti finanziari oggetto delle singole offerte atte ad influenzare l'andamento delle adesioni alle medesime. Assicura che le informazioni fornite tramite il Portale siano aggiornate, accessibili almeno per i dodici mesi successivi alla chiusura delle offerte e rese disponibili agli interessati che ne facciano richiesta per un periodo di cinque anni dalla data di chiusura dell'Offerta;
  • assicura agli Investitori diversi dagli Investitori professionali o dalle altre categorie di investitori indicate all’articolo 24, comma 2, il diritto di recedere dall'ordine di adesione, senza alcuna spesa, tramite comunicazione rivolta al Gestore medesimo, entro i termini previsti, a seconda dei casi, dal Regolamento Consob o dal Codice del consumo, decorrenti dalla data dell'ordine.

Il Gestore effettua direttamente la verifica prevista dell’articolo 13 comma 5-bis del Regolamento 18592/2013, senza ricorrere agli intermediari autorizzati (ovvero le Banche incaricate di gestire i bonifici degli investitori) che in alternativa sarebbero tenuti a effettuare la stessa attività di verifica per le operazioni così dette 'sopra soglia': il Gestore ora, grazie alle modifiche recentemente apportate al Regolamento, può verificare on-line tramite un apposito questionario che verrà sottoposto all'investitore nell'ambito della procedura di inserimento degli ordini di adesione alle Offerte che l’investitore abbia il livello di esperienza e conoscenza necessario per comprendere le caratteristiche essenziali e i rischi che l’investimento comporta, sulla base delle informazioni fornite ai sensi dell’articolo 15, comma 2, lettera b).
Tali informazioni fanno riferimento almeno:

  • ai tipi di servizi, operazioni, effettuate anche tramite portali on-line, e strumenti finanziari con i quali l’investitore ha dimestichezza;
  • alla natura, al volume e alla frequenza delle operazioni, effettuate anche tramite portali on-line, su strumenti finanziari, realizzate dall’investitore e al periodo durante il quale queste operazioni sono state eseguite;
  • al livello di istruzione, alla professione, o se rilevante, alla precedente professione dell’investitore; 

Qualora il gestore ritenga che lo strumento non sia appropriato per il cliente lo avverte di tale situazione, anche attraverso sistemi di comunicazione elettronica.

Hai trovato la risposta?